Premio “Cesare Trebeschi, l’arte del bene comune” 2° edizione

Avvocato, primo cittadino concreto e insieme visionario a cui Brescia e la provincia devono moltissimo, Cesare Trebeschi può ispirare le nuove generazioni, chiamate a raccontarlo con il loro linguaggio, fatto di immagini e video. Questa la premessa della prima edizione del Premio a lui intitolato, “L’arte del bene comune”.

Destinatari le studentesse e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Brescia, chiamati a “incontrare” Trebeschi attraverso i suoi scritti e le testimonianze di chi l’ha conosciuto, e a comunicare con fotografie o video la loro idea sostenibilità. Non solo ambientale, ma anche culturale, con quell’apertura alle differenze che l’avvocato Trebeschi ha sempre indicato come strada maestra per la convivenza di città e comunità.

Acque Bresciane, Acli Provinciali di Brescia aps, Confindustria Brescia Giovani Imprenditori, Fondazione AIB, Fondazione ASM, Fondazione Cogeme, Fondazione Sipec, Fondazione Museke, con i partner tecnici Associazione Artisti Bresciani (AAB), Fondazione Brescia Musei e Laba, bandiscono la Seconda edizione del Premio “Cesare Trebeschi, l’arte del bene comune”

La Seconda edizione ha come tema “La sostenibilità è innovazione” e si rivolge a tutte le studentesse e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Brescia. Il tema centrale del concorso – che vuole trasmettere ai giovani e attualizzare i valori che hanno guidato la vita di Cesare Trebeschi, politico e amministratore – è la sostenibilità ambientale e sociale.

 L’obiettivo è quello di rafforzare una visione della società aperta, condivisa e solidale, capace di dialogare costruttivamente per realizzare il bene comune, e non perdere la preziosa eredità di Trebeschi.

Le iscrizioni chiudono formalmente il 2 maggio 2022.

Sul sito www.premiotrebeschi.it potete trovare il necessario per partecipare al Premio.

Condividi questo articolo